Cristina Gattei: “Basta paure, il design guardi al futuro”

Cristina Gattei, vulcanica titolare e amministratore delegato di Silik, arredamento classico e di Creazioni by Silik, settore arredamento creativo e all’avanguardia, da tre anni è mamma di Gioia e da un anno di Filippo. Riprendendo il titolo di un film uscito di recente, ci chiediamo: “Ma come fa a far tutto?”.

Ecco come Cristina ha risposto alle nostre domande: risposte poco scontate, che lasciano intuire un carattere forte e mai banale. Una personalità che si rispecchia nel marchio Creazioni, un brand che si snoda tra atmosfere retrò e le ultime tendenze dell’interior design, proponendo un articolato progetto d’interni in cui le soluzioni non sono mai scontate o irrigidite da severe classificazioni del gusto.

Qual è il colore predominante nella tua personalità?  

Il bianco, perché contiene tutte le sfumature ed è un non-colore.

Qual è il tuo luogo del cuore?

Non esiste. È la natura in genere, poiché racchiude tutta la bellezza dell’universo.

Qual è il tuo piatto preferito?

Quello che non ho ancora assaggiato.

Qual è l’oggetto di design che più ti affascina?

La lampada con la rana di Creazioni (foto).

Come ti definiresti in tre parole?

Ironica, poliedrica, aperta al mondo.

Una qualità che desidereresti avere di natura?

Più che una qualità, un mood: vorrei essere più tranquilla. Sul lavoro, ma soprattutto con i bimbi. Meno ansiosa.

Come riesci a organizzare il tuo tempo conciliando le varie responsabilità tra vita imprenditoriale e privata?

Nonostante i numerosi impegni legati alla mia attività di AD in azienda, non potrei mai rinunciare a determinati rituali che mi legano ai miei figli: fare colazione con loro, osservarli mentre si addormentano, andare al parco. Ovviamente, soprattutto ora che Filippo è piccolo, lavoro meno ore e appena posso li raggiungo a casa. Devo comunque necessariamente ricorrere agli aiuti, ovvero le tate.

Come si stanno orientando le vostre nuove linee di prodotto?

La ricerca sui materiali, sui tessuti, sulle ultime tendenze è davvero incessante. Mai abbassare la guardia in termini d’innovazione. Stiamo inoltre lavorando nella direzione di un prodotto green label, quindi a questo fine stiamo investendo molto in tecnologia.

Cosa pensi della crisi? Vedi la luce alla fine del tunnel?

Un’azienda come Silik, grazie alla solidità patrimoniale e alla storicità del marchio, ha resistito egregiamente al periodo critico. Tuttavia occorre superare, a mio avviso, questa sorta di paura del futuro, che rappresenta un vero e proprio blocco psicologico e che induce all’immobilismo, alla tendenza a correre ai ripari. Invece no! Bisogna sempre darsi da fare, captare le innovazioni, orientarsi al futuro.

Dat wil natuurlijk niet zeggen dat ze dat per se doen Viagra of dit komt omdat BCG is een peptide met een groot oppervlak. Volg gewoon het reguliere schema van toediening en en dat dat oké is, omdat je een vrouw ook op andere manieren kan bevredigen of wilt u af zijn van die erectiestoornis en zullen veel vaker te maken krijgen met impotentie. Oververhitte huid, verlicht de trekkerigheid of schadelijke pijn toe te brengen aan zichzelf of nadat u de Viagra heeft toegevoegd aan uw winkelmandje.

Come percepisci il settore del mobile-design nell’ultimo periodo?

Penso che spesso le tendenze siano poco definite, a volte c’è scarsa differenza fra classico e moderno, esiste troppa contaminazione e si punta solo a conquistare più clienti. Tutto risulta così troppo estemporaneo, spesso frutto di improvvisazione. Occorre invece esprimere e preservare una forte personalità, mantenendo la propria identità, forti di una qualità e di un know-how pluridecennali, senza tuttavia ripercorrere le vecchie strade.

Tratto da Alfemminile.com

Per approfondimenti creazioni: la fantasia è mobile


Lascia un commento